DETRAZIONE DEL 65% PER SPESE RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

evento DETRAZIONE DEL 65% PER SPESE RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

23/05/2014 - Sulle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014, per gli interventi di riqualificazione energetica di edifici gia'  esistenti, spetta una detrazione del 65%. Percentuale che passera' al 50%, per i pagamenti effettuati dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015. Va ricordato che le spese sostenute prima del 6 giugno 2013 fruivano della detrazione del 55%. Dal 1 gennaio 2016 il beneficio sara' del 36%, cioe' quello ordinariamente previsto per i lavori di ristrutturazione edilizia.

More info : www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/home/cosadevifare/richiedere/agevolazioni/detrazione+riqualificazione+energetica+55/scheda+informativa+riqualificazione+55


DETRAZIONI FISCALI PER GLI INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA

evento DETRAZIONI FISCALI PER GLI INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA

20/03/2014 - La detrazione fiscale per interventi di ristrutturazione edilizia e' disciplinata dall'art. 16-bis del Dpr 917/86 (Testo unico delle imposte sui redditi). Dal 1 gennaio 2012 l'agevolazione e' stata resa permanente dal decreto legge n. 201/2011 e inserita tra gli oneri detraibili dall'Irpef. Negli ultimi anni la normativa che regola la materia e' stata piu' volte modificata. Le novita' recenti sono state introdotte: - dal decreto legge n. 83/2012, che ha elevato, per le spese effettuate dal 26 giugno 2012 al 30 giugno 2013, la misura della detrazione (50%, invece di quella ordinaria del 36%) e l'importo massimo di spesa ammessa al beneficio (96.000 euro per unita' immobiliare, invece che 48.000 euro) -dal decreto legge n. 63/2013, che ha esteso questi maggiori benefici alle spese effettuate entro il 31 dicembre 2013 - dalla legge n. 147/2013 (legge di stabilita' 2014), che ha prorogato al 31 dicembre 2014 la possibilita' di usufruire della maggiore detrazione Irpef (50%), sempre con il limite massimo di spesa di 96.000 euro per unita' immobiliare, e stabilito una detrazione del 40% per le spese che saranno sostenute nel 2015. Dal 1 gennaio 2016 la detrazione tornera' alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro per unita' immobiliare. La legge di stabilita' 2014 ha inoltre prorogato: 1. la detrazione delle spese sostenute per interventi di adozione di misure antisismiche su costruzioni che si trovano in zone sismiche ad alta pericolosita', se adibite ad abitazione principale o ad attivita' produttive. Per questa detrazione sono state fissate le seguenti misure -65%, per le spese effettuate dal 4 agosto 2013 al 31 dicembre 2014 -50%, per le spese sostenute dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 L'ammontare massimo delle spese ammesse in detrazione non puo' superare l'importo di 96.000 euro. 2. la detrazione del 50% per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), finalizzati all'arredo di immobili oggetto di ristrutturazione. Per questi acquisti sono detraibili le spese documentate e sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014. La detrazione va calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro e ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

More info : www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Agenzia/Agenzia+comunica/Prodotti+editoriali/Guide+Fiscali/Ristrutturazioni+edilizie+le+agevolazioni+fiscali/Guida_ristrutturazioni_febbraio.2014.pdf


CONTRIBUTI PRIMA CASA GIOVANI COPPIE

25/03/2011 - Il Dipartimento della Gioventu' presso la Presidenza del Consiglio ha messo a disposizione un fondo di garanzia per agevolare le giovani coppie ad acquistare casa, vista la crescente difficolta' per molti giovani di accedere al credito. Il provvedimento e' stato pubblicato in G.U.del 3-02-2011 numero 27 e fa seguito al DECRETO n. 256 del 17 dicembre 2010. Potranno accedere al credito gli under 35 con contratti di lavoro atipici, per i quali verra' fornita una copertura di 75.000,00 euro al fine di garantire eventuali insolvenze e permettere cosi' l'accensione di un mutuo, mettendo al riparo le banche da eventuali rischi. Le domande potranno essere presentate da coppie di eta' inferiore ai 35 anni, sposate anche senza figli , o i nuclei familiari monogenitoriali con figli minorenni e per l'acquisto di un alloggio destinato a diventare prima abitazione. Altresi' fondamentale che la meta' del reddito derivi da contratti di lavoro atipico, dunque a tempo determinato , che non deve superare i 35000 euro . Altresi' le giovani coppie non devono essere in possesso di altri immobili ad uso abitativo, che la casa sia acquistata come abitazione principale, non superiore ai 90 metri quadrati e non deve ricadere nelle seguenti categorie A1, A8 e A9. Il valore dell'immobile non deve superare i 200.000,00 euro.

More info : www.contributicasa.it/news-di-contributi-casa


'PIANO CASA' DELLA REGIONE VENETO - LEGGE N. 14/2009

evento 'PIANO CASA' DELLA REGIONE VENETO - LEGGE N. 14/2009

29/09/2009 - La Regione Veneto ha approvato in data 01.07.2009 la legge regionale n. 14 del 2009 che interviene a sostegno del settore edilizio attraverso l'ampliamento degli edifici esistenti, favorendo l'utilizzo dell'edilizia sostenibile e contemporaneamente migliorando la qualita' architettonica ed edilizia. Il cosiddetto 'Piano Casa', in deroga alle attuali vigenti normative, prevederebbe per le abitazioni l'ampliamento del 20% del volume esistente, compreso l'eventuale recupero dei sottotetti; mentre per gli immobili non residenziali, quali capannoni, negozi, magazzini, edifici turistici, l'ampliamento del 20% della superficie coperta. Restano escluse da tale intervento le abitazioni e gli edifici ubicati nei centri storici o in aree non edificabili e quelle oggetto di specifiche norme di tutela. Per poter effettuare gli interventi di ampliamento sara' sufficiente presentare una DIA; inoltre le prime case potranno usufruire di uno sconto del 60% sugli oneri di costruzione (oneri addirittura azzerati per le abitazioni di disabili o invalidi) Le amministrazioni locali dovranno decidere entro il 30 ottobre se e con quali limiti applicare la nuova legge regionale.

More info : www.regione.veneto.it/web/ambiente-e-territorio/piano-casa


EDILIZIA ABITATIVA ''AGEVOLATA'' -PRIMA CASA

Contributo sull'acquisto della prima casa dalla Regione Friuli V.G. Dal 15 settembre 2004 la Regione Friuli Venezia Giulia concede un importante contributo a coloro che acquistano un alloggio da adibire a 'prima casa' situato sul territorio regionale. La Legge Regionale n. 6 del 07.03.2003, attraverso i relativi regolamenti di attuazione, stabilisce che possono presentare la domanda di contributo i soggetti che sono residenti ovvero che prestano attivita' lavorativa nel territorio regionale, purche' non siano proprietari di altra abitazione adeguata a soddisfare le esigenze familiari.

More info : www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/famiglia-casa/casa/FOGLIA1/